Seguici sui social

Cronaca

Campania: De Luca ha firmato la nuova ordinanza, da domani coprifuoco dalle 23

Ecco le disposizioni in vigore da domani e fino al 13 novembre in tutto il territorio regionale

Pubblicato

il

De Luca presidente Regione Campania
Foto: laStampa.it

Dal 23 ottobre e fino al 13 novembre 2020 in Campania è fatto obbligo di chiusura di tutte le attività commerciali, sociali e ricreative dalle ore 23 alle ore 5 del giorno successivo. Introdotto anche il coprifuoco in tutto il territorio regionale, dalle ore 23 alle 5 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero motivi di salute.

È  quanto si legge nell’ordinanza firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, d’intesa con il Ministro della Salute, che contiene ulteriori misure di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19.

Campania, ecco cosa prevede l’ordinanza di oggi 22 ottobre 2020

Di seguito, il contenuto dell’ordinanza che prevede tutte le nuove restrizioni:

Salva ogni ulteriore determinazione in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata, con decorrenza dal 23 ottobre e fino al 13 novembre 2020 e comunque fino all’adozione di un prossimo DPCM:

a) è fatto obbligo di chiusura di tutte le attività commerciali, sociali e ricreative dalle ore 23.00 alle ore 5.00 del giorno successivo. Gli avventori degli esercizi di svolgimento delle attività indicate al primo periodo sono tenuti a rientrare al proprio domicilio, dimora o residenza entro le ore 23,30;

b) fatto salvo quanto previsto dalla precedente lett.a), dalle ore 23,00 alle ore 5.00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero motivi di salute. E’ sempre consentito il rientro al proprio domicilio, dimora o residenza dal luogo di lavoro;

c) per l’intero arco della giornata è fatto divieto di spostamenti dalla provincia di domicilio, dimora o residenza sul territorio regionale verso altre province della Campania. Sono consentiti, limitatamente al diretto interessato nonché ad accompagnatore, ove necessario, esclusivamente spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, familiari, scolastiche, di formazione o socio-assistenziali ovvero situazioni di necessità o ovvero motivi di salute. È in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza dal luogo di lavoro.

Per provare la reale necessità di spostamento sarà necessario produrre un’autodichiarazione (Clicca qui per info e per scaricare l’autodichiarazione).

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it