Seguici sui social

Costume

Candelora, la storia di una festa tra sacralità e paganesimo

Una ricorrenza piena di tradizioni popolari e proverbi, ma anche connotata da un fondamento biblico

Pubblicato

il

Candele Accese

Una ricorrenza di cui pochi conoscono il vero significato e ne apprezzano la storia, ma che nel corso dei secoli ha acquisito una certa importanza nella cultura cristiana. Stiamo parlando della Candelora, che si celebra il 2 febbraio e, in maniera più che altro simbolica, marca la fine dell’inverno. Scopriamo insieme alcune curiosità sulla festa: tutto sulla Candelora 2023 e sui proverbi più caratteristici legati alla ricorrenza.

Storia, origini e significato della festa cristiana di origine pagana

Il nome Candelora deriva dalla parola latina “candelae”, che significa, ovviamente, candele, in riferimento alla benedizione delle candele che avviene durante la festa. Se sull’etimologia ci siamo, per quanto concerne, invece, le origini della festa, siamo più incerti.

Si ritiene che la Candelora sia una festa antica che risale all’epoca pagana, durante la quale si celebrava la luce e il ritorno della primavera. Con la diffusione del Cristianesimo, la festa conobbe un fondamento biblico, e venne incorporata nella liturgia cristiana in quanto associata alla presentazione di Gesù al tempio, secondo quanto raccontato nel Vangelo di Luca. Durante la festa, i fedeli si riuniscono in chiesa per la benedizione delle candele, che vengono poi portate a casa come segno di protezione e benedizione.

Ma un molte parti del mondo, la Candelora viene celebrata con processioni, preghiere e riti religiosi, oltre a tradizioni popolari come il “giorno della marmotta”, durante il quale si dice che se la marmotta esce dal suo nascondiglio e vede il sole, significa che ci sarà ancora un mese di inverno freddo, altrimenti il clima diventerà più mite.

Candelora 2023, proverbi e frasi di auguri legate alla festa

Sono diversi i proverbi legati alla festività della Candelora. Proviamo ad elencarvene alcuni, che in realtà sono anche delle frasi di auguri:

Pubblicità
  • Te la Candelora la vernata è ssuta fora, ma ci la sai cuntare nc’e’ nu bbonu quarantale (Della Candelora l’inverno è già passato, ma se fai bene i calcoli, ci sono ancora ben 40 giorni altri”;
  • “Ppà Cannalora a mmirnata ie fora ma se fora un iè, n’atri quaranta jorna cci n’è” (Se il tempo nel giorno della Candelora è buono, allora sì che l’inverno sta per finire. In caso di pioggia e vento, il brutto tempo continuerà per altri 40 giorni con un marzo, a livello meteorologico, freddo e piovoso).
  • “A la Candelora, se piove o se gragnola dell’inverno semo fora” (Se alla Candelora c’è pioggia o grandine, siamo fuori dall’inverno).

Buongiorno Candelora 2023: alcune immagini da inviare su WhatsApp

Perché non salutare la Candelora 2023 con alcune immagini del buongiorno? Ecco le più belle da inviare su WhatsApp.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da EssenziAlis (@essenzialis)

 

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!