Seguici sui social

Calcio

Juventus, pubblicata la “Carta Ronaldo”: cosa dice questo documento

La Guardia di Finanza aveva trovato la scrittura nello studio dell’avvocato Federico Restano, a Torino, il 23 marzo 2022

Pubblicato

il

Cristiano Ronaldo Georgina
Foto dal profilo Instagram di Cristiano Ronaldo

È stata pubblicata la “Carta Ronaldo“, l’oramai famoso documento stipulato tra il campione portoghese e la Juventus. La Guardia di Finanza aveva trovato la scrittura nello studio dell’avvocato Federico Restano, a Torino, il 23 marzo 2022, nel corso della seconda perquisizione effettuata dal procuratore aggiunto Marco Gianoglio e dai sostituti Mario Bendoni e Ciro Santoriello. Eccone il testo.

Cos’è questo documento e cosa c’è scritto

Nella mattinata di giovedì il “Corriere della Sera” ha pubblicato il documento rinvenuto dalla Guardia di Finanza. Si tratterebbe della prova dell’accordo per il pagamento posticipato di una cifra, stimata in 19,6 milioni di euro, come debito residuo che la Juve aveva maturato con il portoghese prima del suo trasferimento al Manchester United. Una cifra che potrebbe non essere stata mai messa a bilancio.

Il documento, secondo le parole usate da Cesare Gabasio, capo dell’ufficio legale bianconero, nell’intercettazione durante un colloquio con il d.s. Federico Cherubini, “teoricamente non deve esistere”.

Il testo della Carta Ronaldo, il documento tra CR7 e la Juventus

Questo il testo della “Carta Ronaldo”, pubblicato in maniera integrale dal Corriere della Sera.

“Egregio Signor Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro, Facciamo seguito alle intese intercorse e uniamo alla presente il documento relativo al premio integrativo riconosciuto a suo favore (Accordo Premio Integrativo) e l’ulteriore scrittura integrativa dell’Accordo Premio Integrativo (Scrittura integrativa). Nel confermare gli impegni assunti nei predetti documenti – si legge -, ci impegniamo altresì a consegnarvi entro il 31.07.2021 l’Accordo Premio Integrativo ritrascritto sui moduli federali ‘Altre Scritture’ a oggi non disponibili, e la Scrittura integrativa debitamente sottoscritta. Ma in un altro allegato si specifica anche che “nell’ipotesi in cui, a seguito di suo trasferimento definitivo, la condizione stabilita per la maturazione dei premi individuati (…) non possa verificarsi, Lei avrà diritto a percepire un incentivo all’esodo”.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!