Seguici sui social

Calcio

Mondiali 2022, tutti pazzi per il Marocco, la prima africana nella storia in semifinale

I Leoni dell’Atlante stanno davvero stupendo il mondo in una Coppa del Mondo in cui sono assoluta sorpresa

Pubblicato

il

Mondiali Qatar 2022

Il Marocco è la prima formazione nella storia dell’Africa a raggiungere la semifinale di un campionato del Mondo. Un risultato incredibile, festeggiato dai tantissimi marocchini in tutta Europa, e visto con simpatia anche da molti italiani. E allora, ecco come gridare forza Marocco ai Mondiali 2022: come si traduce questa espressione in arabo, dove trovare la bandiera per supportare questa squadra.

Come si dice Forza Marocco ai Mondiali 2022 in arabo

Alzi la mano chi, a inizio Mondiale, avrebbe scommesso un euro sulla squadra di Walid Regragui. E invece il Marocco, per citare Ligabue, fa come la neve: se ne frega. I Leoni dell’Atlante stanno davvero stupendo il mondo. Undici (e più) uomini in maglia rossa che hanno a sorpresa vinto un girone davvero difficile, quello con Belgio e Croazia (eliminando Lukaku e compagni).

Il miracolo sportivo di Hakimi, Amrabat, En-Nesyri, Saiss, Ziyech, Ounahi, Bono e tutti i marocchini scesi in campo è stato quello di superare gli ottavi di finale contro la Spagna, ai rigori. Ma forse nessuno avrebbe immaginato che questa squadra avrebbe messo in ginocchio anche il Portogallo di Cristiano Ronaldo, fuori dai Mondiali.

La festa dei tantissimi marocchini verso la semifinale contro la Francia è stata dirompente: il tabellone dice che il Marocco è a due partite dalla vittoria della Coppa del Mondo. Certo, gli uomini di Deschamps sono di una categoria superiore. Ma chi l’ha detto che non possiamo credere ai miracoli?

E, allora, saranno in tanti quelli che vorranno gridare: “تعال يا المغرب ، لنفوز بكأس العالم هذه!”, “Taeal ya almaghrib , linufuz bikas alealam hadhihi!”, ovvero “Forza Marocco, vinciamo questa Coppa del Mondo” in arabo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gaby DiPaola (@turismoybanderas)

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!