Seguici sui social

Attualità

Il casinò di Campione d’Italia riapre dopo tre anni

A partire da settembre sarà avviato un monitoraggio dei conti della società e a novembre è fissata l’udienza con i creditori

Pubblicato

il

Casinò Campione d'Italia
Foto: AdmComSRL da Wikimedia Commons

Il Casinò di Campione d’Italia, chiuso da quasi tre anni dopo una sentenza di fallimento poi annullata per vizi di forma, può riaprire. Il Tribunale di Como ha ammesso la domanda di concordato presentata dalla società di gestione della casa da gioco, che ora potrà dunque attivarsi per far ripartire le attività, obiettivo che vorrebbe raggiungere entro la fine dell’anno.

Il Casinò, schiacciato dai debiti, era stato dichiarato fallito nel mese di luglio del 2018. Quasi 500 i dipendenti che hanno perso il posto di lavoro. Un ricorso contro la sentenza ha aperto la strada all’annullamento per un vizio procedurale. La procura di Como ha di fatto rinnovato la richiesta di crac, aprendo la strada a un nuovo processo. A partire da settembre sarà avviato un monitoraggio dei conti della società e a novembre è fissata l’udienza con i creditori.

Siamo molto soddisfatti – commenta Claudio Ghislanzoni, uno dei legali che assiste la società di gestione della casa da gioco. Ora si dovrà lavorare per arrivare ad avere una vera ed effettiva ripresa, anche per pagare i creditori. Dovremo attivare le pratiche per riassumere circa 180 persone. Il Tribunale ha accolto il nostro piano e questo è sicuramente un risultato positivo e importante”.

I casinò in Italia non sono molti. E il loro numero così ristretto è dovuto ad una legge piuttosto restrittiva, che vieta teoricamente il gioco d’azzardo in luoghi pubblici. Questo legislazione, rimasta invariata nel corso dei decenni, e ha quindi portato all’apertura in deroga di alcune case da gioco, che con il tempo sono diventate vere e proprie istituzioni di riferimento per gli amanti del gioco in Italia.

Il gioco d’azzardo in Italia

Il gioco d’azzardo in Italia ha origini antiche e risale all’Impero Romano quando un gioco simile all’odierno Backgammon era popolare tra i soldati dell’esercito. Secondo molti, il Bingo e il Baccarat sono stati inventati in Italia alla fine del XV secolo e la parola stessa “Casinò” è stata coniata in Italia.

Dal 2011, quando il gioco d’azzardo online è stato legalizzato, molti giochi d’azzardo possono essere trovati anche online. Su siti web come casinos.it, i giocatori d’oggi possono trovare recensioni delle migliori opzioni di casinò online che possono essere parallele, se non superare, anche i migliori locali terrestri in Italia. Si può giocare alle slot machine, al video poker, alla roulette e a molto altro. I migliori casinò online sono riusciti a soppiantare i casinò terrestri e ad affermarsi come leader nel mondo del gioco d’azzardo italiano. Il mondo dei casinò su internet è in continua evoluzione e molte nuove case da gioco virtuali stanno entrando a far parte della gamma dei possibili siti legali in cui giocare.

Per quanto riguarda i locali terrestri, la prima sala da gioco fu aperta a Venezia nel 1638 e divenne uno dei casinò più prestigiosi e famosi del mondo. Attualmente, ci sono 37 casinò in Italia, tutti che offrono giochi classici, come Roulette, Blackjack, Punto Banco/Baccarat e Poker. E il Casino di Venezia, il Casino de la Vallèe, situato a Saint-Vincent, e il Casino di Sanremo sono tra le attrazioni turistiche più popolari. E quando riaprirà, il Casinò di Campione d’Italia dovrebbe ritrovare il suo antico splendore e la sua gloria.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it