Seguici sui social

Eventi

Salerno, Luci d’Artista 2023 è l’occasione perfetta per visitare la città

La kermesse ci consente di scoprire la città di San Matteo sotto una veste del tutto nuova, creando un connubio perfetto tra il fascino della tradizione salernitana e l’innovazione dell’arte contemporanea

Pubblicato

il

Ogni anno, con l’avvicinarsi delle festività, la città di Salerno si trasforma in un teatro magico di luci e colori, grazie all’evento “Luci d’Artista”. Questa spettacolare manifestazione, che si svolge, per quanto concerne l’edizione 2023-2024, dal 24 novembre 2023 al 21 gennaio 2024, è un appuntamento imperdibile che attira visitatori da tutto il mondo. L’evento non solo illumina la città, ma la reinventa, creando un dialogo unico tra le sue storiche strade e le moderne installazioni luminose. È una celebrazione che va oltre il semplice decoro natalizio, diventando una vera e propria espressione artistica che unisce la comunità locale e i visitatori in un’esperienza condivisa di bellezza e creatività. Luci d’Artista 2023-2024 a Salerno è davvero qualcosa da non perdere: tutte le info su questo evento.

Luci d’Artista, la storia della manifestazione e il percorso con i luoghi da visitare

Dal 24 novembre 2023 al 21 gennaio 2024, le strade di Salerno si trasformano in un magnifico spettacolo di luci e colori. Con l’arrivo del tramonto, alle 17:00, inizia l’affascinante evento che anima le vie e le piazze del centro, riempiendole di turisti provenienti da ogni dove. Ma da dove prende il via questa kermesse?

Iniziata nel 2006 e ispirata dalle omonime Luci d’Artista di Torino, la manifestazione salernitana rappresenta un appuntamento annuale di grande attesa. Ogni edizione porta con sé nuove storie, emozioni e creazioni artistiche, trasformando le vie della città in una galleria d’arte vivente. L’evento si rinnova costantemente, arricchito dal contributo di artisti e designer che interpretano la città in una nuova luce ogni anno.

Il cuore pulsante dell’evento si trova, anche quest’anno, in piazza Flavio Gioia, con l’installazione “La danza delle meduse”, un capolavoro di luci che cattura l’immaginazione. Il percorso inizia dalla spiaggia di Santa Teresa e il Lungomare, invitando i visitatori a un viaggio luminoso lungo la costa. Via Mercanti e Largo Campo offrono una serie di installazioni affascinanti, ognuna raccontando una storia unica.

Luci d’Artista 2023 a Salerno: l’occasione per visitare la città sotto una nuova veste

Visitare Salerno durante le Luci d’Artista è l’occasione per i visitatori di immergersi nel ricco patrimonio culturale e gastronomico di una delle città più affascinanti d’Italia. Durante questo periodo, la città di San Matteo si rivela sotto una veste del tutto nuova, creando un connubio perfetto tra il fascino della tradizione e l’innovazione dell’arte contemporanea.

Pubblicità

Oltre a essere testimoni della trasformazione visiva della città attraverso le luci, i visitatori hanno l’opportunità di esplorare le vie storiche, scoprendo angoli nascosti e gioielli architettonici. La cultura di Salerno, arricchita dalla sua storica Scuola Medica Salernitana e dalla vicinanza con la Costiera Amalfitana, offre un’esperienza culturale profonda e variegata.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!