Seguici sui social

Web

Mercato e-commerce: alcune curiosità interessanti

Vediamo alcune tendenze e curiosità di un settore in continua crescita non soltanto in Italia

Pubblicato

il

Ecommerce online
Foto: pixabay.com

Il secondo millennio è sicuramente caratterizzato dalla “presenza” di transazioni e interazioni virtuali. Ciò è stato possibile grazie alle numerosi innovazioni tecnologiche che hanno contraddistinto gli ultimi anni del ‘900 e in particolare i primi dieci anni del 2000. Dagli schermi touch dei dispositivi mobili allo streaming e all’introduzione di connessioni sempre più potenti, si è passati a servizi e vendita di prodotti interamente online. Vediamo alcune tendenze e curiosità sull’e-commerce, un settore in continua crescita non soltanto in Italia.

Inutile dire che al giorno d’oggi online si può acquistare di tutto. Le possibilità si estendono da prenotazione di soggiorni turistici, alberghi, tour guidati, ma anche e soprattutto all’acquisto di prodotti. Impensabile non citare in questo discorso piattaforme come Amazon, Shopify, o ancora aziende più moderne come taxfreesnus specializzato in tabacco secco, ma altresì “ironiche” scatolette piene di carne di drago o di unicorno.

Il mercato e-commerce è in continua crescita per via non soltanto della comodità di scegliere prodotti e servizi direttamente dal proprio dispositivo, ma anche per la celerità di consegna garantita da alcune aziende in 24 ore o in giornata. Importante sottolineare che la nascita delle piattaforme e-commerce e di streaming ha letteralmente rivoluzionato il mondo del commercio: laddove c’era Blockbuster e il noleggio di cassette e CD ora c’è Netflix, laddove c’erano i servizi di televendita ora “migrate” sul web.

Italia quarta al mondo per acquisti online

Passando ora ai numeri, possiamo subito sottolineare il fatto che l’e-commerce in generale è cresciuto del 41% nei primi mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, assestatosi al 17%; ma se prendiamo in analisi soltanto il nostro paese il dato è ancora più sorprendente.

Pubblicità

L’Italia dopo Canada, Olanda e Regno Unito è infatti la quarta nazione per ciò che concerne gli acquisti online, che rappresentano ben il 78% del totale delle spese effettuate dagli italiani. L’Italia vede altresì l’aumento degli acquisti effettuati da mobile che sono passati dal 21% del 2020 al 24% nell’anno corrente, con un conseguente minor utilizzo del PC come strumento di acquisto.

Le categorie di prodotti maggiormente apprezzate dai compratori online riguarda principalmente articoli sportivi che si assestano al 101%, elettrodomestici al 96% e borse di lusso con un 95%. Secondo il rapporto di Casaleggio Associati il 2021 sarà l’anno del consolidamento dell’e-commerce, che vedrà poi un definitivo ed enorme boom nel 2022.  Sempre secondo il report di Casaleggio, il mercato e-commerce vale la bellezza di oltre 10 miliardi di dollari. In gran parte la motivazione di questa tendenza crescente va ricercata nelle nuove abitudini dei consumatori: l’85% degli italiani effettua almeno un acquisto virtuale al mese, mentre addirittura quasi il 24% dei nostri connazionali acquista online almeno una volta a settimana.

Concludendo l’analisi di questo fenomeno che non conosce limiti, citiamo i prodotti più venduti in assoluto sul mercato italiano fra la fine del 2020 e i primi sei mesi del 2021. Il re degli acquisti online è lo smartphone che stacca di gran lunga il secondo classificato, cioè le sneakers, e il terzo rappresentato dai televisori. Ma attenzione alla macro area degli articoli da giardino, cresciuta nel 2020 del 190% e che testimonia una maggiore predisposizione dei consumatori verso il green.

Pubblicità

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!