Seguici sui social

Web

Coinbase, il popolare exchange consentirà il deposito diretto dello stipendio negli account online degli utenti statunitensi

Il nuovo servizio dovrebbe essere lanciato nelle prossime settimane. Potranno usufruire i clienti che sono dipendenti di una società con sede negli Stati Uniti che effettua pagamenti tramite depositi diretti

Pubblicato

il

Smartphone
Foto: Pixnio

Il più grande exchange di criptovalute degli Stati Uniti per volume di scambi giornalieri, Coinbase Global, ha svelato una nuova funzionalità ai suoi utenti americani. Questa nuova caratteristica consentirà agli utenti di ricevere i propri stipendi nei propri account di Coinbase.

Questo vale per i clienti che sono dipendenti di una società con sede negli Stati Uniti che paga tramite depositi diretti. Inoltre, gli utenti avranno la possibilità di ricevere i propri soldi in due modi. Lo stipendio può essere depositato in dollari USA o in Bitcoin, oppure altre risorse digitali supportate da Coinbase.

Ricordiamo che per negoziare criptovalute, è necessario possedere l’account su un exchange o affidarsi a una piattaforma di trading crittografico affidabile come Bitcoin Code. Si tratta di una piattaforma di trading automatico avanzata, che consente sia agli esperti che ai principianti di negoziare con profitto una grande varietà di criptovalute.

La rivoluzione nei pagamenti

Il nuovo servizio dovrebbe essere lanciato nelle prossime settimane, ma Coinbase deve ancora specificare una data. Tuttavia, l’exchange quotato al Nasdaq ha affermato che il lancio coinciderà con i premi in criptovaluta sulla carta Coinbase.

È importante sottolineare che il servizio “Get Paid in Crypto” risolverà i punti deboli della latenza bancaria che possono essere “dispendiosi in termini di tempo e scomodi”. Gli utenti saranno sollevati dai passaggi aggiuntivi necessari per finanziare i propri conti Coinbase tramite bonifici bancari. Coinbase automatizzerà tutto, dal momento in cui il cliente riceve il pagamento, al deposito sull’exchange e all’acquisto dei token. L’acquisizione dei token quasi istantanea ridurrà i temi durante l’acquisto o l’uso di criptovalute. Insomma, una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda il modo, per ora riservato solo agli statunitensi, di farsi pagare lo stipendio.

Coinbase svela la funzione sui salari

I dipendenti avranno la possibilità di ricevere pagamenti in stablecoin USDC o DAI, che frutteranno loro interessi. L’app che arriverà molto presto potrà contare su passaggi semplificati che l’utente potrà seguire per modificare ulteriormente i pagamenti diretti.

Inoltre, il processo di registrazione semplificato verrà effettuato una sola volta. Il cliente fornisce informazioni sulla propria azienda o datore di lavoro che si occupa delle paghe. Coinbase procede quindi a provvedere alla carta necessaria affinché un datore di lavoro riceva i propri soldi direttamente sul proprio conto online.

Come incentivo per l’uso, la funzione Coinbase è a tariffa zero. L’exchange, tuttavia, beneficerà della diffusione delle transazioni. Coinbase considera questo sviluppo come la prossima tappa del libro paga e sta cercando di essere uno dei suoi primi fornitori.

In futuro, la società prevede di consentire ad altre aziende di effettuare pagamenti con risorse digitali. Coinbase ha stretto partnership con Fortress Investment Group, M31 Capital e la società di analisi blockchain Nansen per lo stesso.

Nonostante diverse battute d’arresto, la società si è posizionata come uno dei principali attori crittografici nel mercato nordamericano. La quotazione come società quotata in borsa ha segnato un momento storico sia per i mercati cripto che per quelli convenzionali. Gli investitori che cercano un’esposizione indiretta a Bitcoin ora guardano con attenzione le azioni della società.

Tuttavia, gli sviluppi della società hanno avuto risultati contrastanti. In precedenza, l’azienda aveva pianificato di introdurre un servizio di prestito crittografico, ma ha dovuto abbandonare il progetto prima del lancio. Il regolatore finanziario degli Stati Uniti (SEC) ha indicato che l’offerta sarebbe stata classificata come un titolo non registrato e quindi illegale.

Questo evento, tuttavia, non ha impedito all’azienda statunitense di fare affari con il governo del suo paese. Pochi giorni fa, l’azienda ha rivelato di aver ottenuto il suo più grande contratto pubblico di sempre per fornire alla US Homeland Security software di analisi, blockchain per motivi non divulgati.

Altre buone notizie per Coinbase

Coinbase ha anche aggiornato i suoi pagamenti diretti in USD. Ora la società consentirà agli utenti di spendere i propri dollari all’interno della piattaforma per raggiungere una perfetta comunione con il commercio di criptovalute. Queste funzionalità saranno implementate nell’app Coinbase per ottobre.

Dopo essere rimasta inattiva per molto tempo, la società che supporta il trading di criptovalute ha rinnovato il suo sistema negli ultimi mesi. Questo ex partecipante al mercato delle criptovalute potrebbe aumentare le adozioni negli Stati Uniti e aumentare i prezzi delle criptovalute.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it