Seguici sui social

Cronaca

Nocera Inferiore, arrestato noto imprenditore: sequestro per 200 milioni e accusa di evasione fiscale

Accusato di evasione fiscale per un quarto di secolo, ha accumulato un patrimonio, in beni, di circa 200 milioni di euro, che sono stati sequestrati dalle forze dell’ordine

Pubblicato

il

Carabinieri Auto

Arrestato noto imprenditore nel comune di Nocera Inferiore in Campania. Accusato di aver evaso il fisco per 25 anni, ha accumulato un patrimonio, in beni, di circa 200 milioni di euro, che sono stati sequestrati dalle forze dell’ordine. Contestati anche dei presunti contatti con soggetti legati alla Camorra.

La polizia ha posto i sigilli ad aziende e immobili nelle province di Salerno, Reggio Emilia, Bari, Napoli e Mantova. Tra queste 11 società, 1.500 autoarticolati, circa 100 beni immobili tra fabbricati e terreni, tre ville di lusso, un’imbarcazione e una Ferrari.

Notizie Nocera Inferiore: arrestato imprenditore, sequestrati beni per 200 milioni di euro

Come riportato dal Corriere del Mezzogiorno, “le indagini hanno smascherato un sistema che, per un quarto di secolo, aveva permesso all’imprenditore di commettere reati fiscali grazie anche a familiari e altri imprenditori attraverso la sistematica sottrazione al pagamento delle imposte, l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, l’appropriazione indebita, la bancarotta fraudolenta e l’intestazione fittizia di beni a prestanome”.

Inoltre, “l’imprenditore avrebbe dapprima finanziato le società leader del gruppo, in grado di offrire prestazioni (logistica e trasporto dei rifiuti) a prezzi estremamente concorrenziali e, nel contempo, avrebbe costituito una fitta rete aziendale operante attraverso meccanismi di frode al Fisco e società da avviare al dissesto: delle cosiddette «bad companies» sulle quali scaricare i debiti derivanti dal mancato pagamento delle imposte delle società attive del gruppo”.

Da quanto si apprende dalle indagini della Dda di Salerno, “gli inquirenti sono arrivati all’imprenditore attraverso una indagine avviate nel 2016 nei confronti di esponenti di spicco del clan camorristico dei Serino. Le indagini hanno evidenziato la notevole pericolosità sociale dell’imprenditore, soprattutto per gli importanti contatti che aveva con boss dell’area dell’agronocerino sarnese”.

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Giornalista praticante, attivista antimafia e ogni tanto scrittore di pensieri.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it