Seguici sui social

Calcio

Nocerina, la commovente lettera di Alessia, giovane tifosa molossa: “Rispetto per questa città!”

Dimostrazione di amore e fede da parte di questa giovane sostenitrice rossonera: “Presidente, non meritiamo tutto ciò”

Pubblicato

il

Alessia Orefice Nocerina

La Nocerina sta toccando uno dei punti più bassi – se non il peggiore – della sua storia lunga (quasi) 112 anni. Il club rossonero naviga nelle acque stagnanti di una Serie D vissuta senza dignità, con tutto l’ambiente tutto schierato contro la società.

In un “San Francesco” in cui manca persino l’acqua negli spogliatoi, e il cui manto erboso è ridotto a una sorta di paglia, c’era anche Alessia, giovane tifosa molossa, che ha assistito alla imbarazzante sconfitta di ieri con il Bitonto. All’indomani della débacle – che resta il peggiore dei mali in casa rossonera – ha deciso di rivolgere una lettera al presidente Paolo Maiorino, che pubblichiamo integralmente.

Nocerina, la lettera della giovane Alessia: “Presidente, non meritiamo tutto ciò”

“Caro presidente mi presento: sono una ragazza, ho 15 anni e seguo il calcio da quando ero piccola. La Nocerina è sangue dal mio sangue sin da quando ne ho memoria, mi sono appassionata a questa squadra, grazie a mio padre, in uno dei momenti più belli della sua storia. Mi è stato insegnato sin da piccola il rispetto per una città, la MIA città da difendere sempre e in qualsiasi momento, quindi mi chiedo…perché lei non dimostra questo rispetto vendendo la società?

Pochissime volte mi è capitato di vedere mio padre deluso e guardi la maggior parte solo per colpa sua e del suo poco rispetto. Io mi chiedo: perché non dimostrare di avere rispetto per una città intera?

Sento e leggo solo parole amare su di lei e sul comportamento, quindi perché non mettere al primo posto quel poco di dignità che le è rimasta, SE LE È RIMASTA chiaramente, e farci sperare di avere un futuro migliore?

Noi non meritiamo questo schifo, neanche lontanamente. Non lo meritano le persone anziane che amano questa squadra da sempre, non lo meritano i giornalisti e i tifosi che macinano chilometri per seguire la squadra del cuore, non lo meritano i giocatori ma soprattutto non lo meritiamo noi piccoli tifosi che vorremmo vedere non dico la squadra in Serie A, ma almeno una società DEGNA del nome della propria squadra.

Quindi la prego, non rovini ancora di più questa società e questa storia perché lo ha già fatto abbastanza, e guardi peggio di così penso possa esserci solo l’eccellenza ma anzi le dico di più, siamo sulla strada del FALLIMENTO e noi nocerini non lo meritiamo assolutamente.

Non rovini ancora di più questo nome.

Se non lo vuole fare per lei e per la sua dignità, lo faccia per i tifosi e per l’intera città, lo faccia per i Molossi, per le persone anziane che non ci sono più e che hanno amato questa squadra fino alla fine, lo faccia per tutta la città che vive solo di calcio, lo faccia per Frank, ma soprattutto lo faccia per noi piccoli tifosi perché meritiamo di vedere un presidente DEGNO di portare avanti la Nocerina”.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it