Seguici sui social

Calcio

Avellino-Taranto 2-1: Sbraga e Maniero rilanciano i Lupi

I biancoverdi riescono a strappare una vittoria fondamentale che li rilancia in classifica, agganciando gli stessi ionici a quota 20 punti dopo 13 giornate

Pubblicato

il

Stadio Partenio Avellino notte

Continua la striscia positiva dell’Avellino, che quest’oggi ha superato 2-1 al Partenio-Lombardi l’ostico Taranto di Laterza.

Partita che ha visto un avvio appannaggio degli ospiti, che colpiscono la parte alta della traversa al 12’ con un colpo di testa di Granata su punizione dalla destra di Giovinco. Dopo 25’ abbastanza opachi, i biancoverdi escono dal guscio e cominciano a salire di tono grazie alle folate dei propri fantasisti, fino a trovare il gol del vantaggio al 30’ con Sbraga: l’uomo che non ti aspetti, buttato nella mischia per l’emergenza in difesa che ha colpito l’Avellino, sfrutta una punizione dai 20 metri con una gran tiro che scavalca la barriera e batte Chiorra.

Sulle ali dell’entusiasmo, i Lupi vanno più volte vicini al 2-0 prima dell’intervallo con Bove (su assist di uno scatenato Sbraga) al 34’ e Kanoutè al 36’, legittimando quindi il vantaggio acquisito.

In avvio di ripresa il Taranto prova a reagire, ma l’occasione migliore per segnare è ancora della formazione irpina, con Tito che al 66’ prova su punizione ad emulare il proprio compagno, ma questa volta Chiorra è attento e respinge un tiro ben indirizzato. La partita si infiamma dopo 10 minuti, quando l’Avellino trova il meritato raddoppio grazie al primo gol stagionale di Maniero, abile al 77’ a concludere a rete con una grande incornata su cross perfetto del solito Tito. Il Taranto non ci sta e pochi istanti più tardi (80’) accorcia le distanze grazie a Civilleri, che sugli sviluppi di un corner anticipa Forte in uscita e mette dentro di testa. Ma il portiere ex Carrarese si rifà alla grande al 90’, quando compie un vero e proprio miracolo respingendo il tiro a botta sicura sotto misura di Riccardi che sarebbe valso l’incredibile pari.

Nonostante la sofferenza finale, l’Avellino riesce quindi a strappare una vittoria fondamentale che la rilancia in classifica, agganciando gli stessi ionici a quota 20 punti dopo 13 giornate.

Avellino-Taranto 2-1

AVELLINO (4-2-3-1): Forte; Ciancio, Sbraga (81’ Mignanelli), Bove, Tito; Aloi (86’ Matera), D’Angelo; Micovschi (60’ De Francesco), Kanoutè (86’ Gagliano), Di Gaudio; Plescia (60’ Maniero). A disp.: Pane, Florio, Silvestri, Mastalli, Messina. All.: Braglia.

TARANTO (4-2-3-1): Chiorra; Riccardi, Zullo, Granata (46’ Benassai), Ferrara; Bellocq (85’ Labriola), Civilleri; Pacilli (68’ Falcone), Giovinco, De Maria (60’ Ghisleni); Santarpia (68’ Mastromonaco). A disp.: Loliva, Antonino, Tommasini, Cannavaro, Saraniti. All.: Laterza.

Marcatori: 29’ Sbraga (A), 76’ Maniero (A), 80’ Civilleri (T).

Arbitro: Di Marco di Ciampino.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!