Seguici sui social

Attualità

Studiare bene e rapidamente, consigli su come aumentare la velocità di apprendimento

Occorrerà un grande impegno e sacrificio, poiché quotidianamente siamo sottoposti a molteplici distrazioni, che riguardano il problema più grande da dover affrontare

Pubblicato

il

Libro Aperto
Foto: dailybest.it

Studiare bene e rapidamente è un’ottima soluzione per poter ottimizzare i tempi e riuscire possibilmente, ad apprendere più materie possibili. Certe volte però, diventa complesso trovare la giusta tecnica per poter memorizzare qualsiasi cosa nel minor tempo possibile.

Oggi vorremmo illustrare delle tecniche e dei consigli per poter migliorare l’apprendimento. L’obiettivo sarà quello di stilare una serie di attività, al fine di studiare in modo efficace pur non impiegando giornate intere sui libri.

Online esistono molte guide in merito che spiegano diversi “trucchetti”, ma molto spesso risultano poco efficaci.

Come studiare bene e ricordare tutto nei tempi più rapidi possibili

Conoscere le basi per studiare bene e ricordare tutto velocemente non significa che sarà sufficiente per poterci riuscire. Occorrerà un grande impegno e sacrificio, poiché quotidianamente siamo sottoposti a molteplici distrazioni, che riguardano il problema più grande da dover affrontare.

Come saprai ed avrai sperimentato sulla tua pelle, non è sempre semplice trovare la giusta voglia di studiare, soprattutto in periodi “poco felici” dove la motivazione è praticamente a zero, ma è importante riuscire a concentrarsi per affrontare al meglio una sessione di studio.

Vedremo di seguito, 8 strategie per poter velocizzare gli studi e cercare di memorizzare tutto il materiale letto nel minor tempo possibile:

  1. Nessuna distrazione: individuare la distrazione più grande, che scommettiamo possa essere lo smartphone. Grazie all’evoluzione digitale, oltre a poter silenziare il cellulare, esistono diverse applicazioni che aiutano a bloccare i programmi di messaggistica o i social network per un determinato lasso di tempo (impostarlo in base alle ore a cui dedicare allo studio).
  2. L’ordine in un ambiente: indipendentemente dal fatto che qualcuno sia ordinato o meno, la postazione in cui studiamo giocherà un fattore psicologico inconscio. Lavorare in un ambiente, studio o stanza ordinata, migliorerà il proprio stato d’umore e contribuirà ad una miglior concentrazione e produttività.
  3. Luce solare: lavorare in una casa, stanza o studio in cui arriva la luce solare (possibilmente diretta), rasserenerà lo stato d’animo e migliorerà l’umore. Gli esperti spiegano com’è possibile che la luce migliori la produttività sia negli adulti che nei bambini. Dunque prediligere spazi ampi, lucenti e possibilmente all’aperto.
  4. Leggere e sottolineare: così come è importante l’uso dei grassetti nella scrittura, anche nello studio è importante leggere più volte e sottolineare i concetti chiave da apprendere velocemente. Ripeterlo più di una volta e con la massima concentrazione, accelererà i tempi d’apprendimento.
  5. Riassumere: una delle tecniche più efficaci per studiare bene e velocemente, è riassumere capitoli o paragrafi più lunghi degli altri. Questo aiuterà a sintetizzare al massimo ma pur tenendo conto soltanto degli aspetti più importanti ed eliminare il contesto superfluo.
  6. Mappe concettuali: schematizzare gli argomenti e suddividerli in una mappa concettuale, aiuterà la mente a memorizzare (anche con l’aiuto della visione immaginaria), gli aspetti e le nozioni più importanti dello studio intrapreso. Successivamente, come già annunciato nel punto 5, i concetti chiave andranno ripetuti diverse volte e meglio se ad alta voce.
  7. Parlare con lo specchio: se in quel determinato momento è impossibile spiegare ciò che si è appreso ad un amico, parente oppure a qualsiasi altra persona, utilizzare lo specchio come compagno d’ascolto. Guardare lo specchio o la persona che si ha davanti, e cercare di esporre ciò che si è appreso nel modo più naturale possibile. Senza sforzarsi di utilizzare termini troppo complessi, bensì limitarsi a spiegarlo a parole proprie.
  8. Migliorare l’esposizione comunicativa: potrebbe sembrare un controsenso rispetto a quel che abbiamo consigliato al punto sette. Ma dopo aver ripetuto a parole proprie (una prova concreta per capire quanto si è appreso effettivamente), è necessario migliorare termini e frasi, soprattutto se occorre ripetere l’argomento dinnanzi ad una giuria di studio o per un esame scolastico particolare.

Naturalmente tutto ciò non si può apprendere dall’oggi al domani. Si tratta di piccole azioni quotidiane che però faranno la differenza a lungo termine.

Cambiare l’1% delle azioni e modificare il proprio comportamento, influirà sul resto della vita e delle decisioni che si prenderanno in futuro.

È dalla buona attitudine che derivano grandi cambiamenti e risultati. Il cambio radicale di mindset porterà dei benefici che un tempo credevamo impossibili da realizzare, come ad esempio studiare bene pur non avendo voglia.

La verità è che siamo il risultato delle nostre esperienze, indipendentemente che esse siano positive o negative. Migliorare oggi, consentirà di esser più produttivi in futuro e di poter studiare con una prospettiva diversa, migliore.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it