Seguici sui social

Attualità

Frana tra Vietri e Salerno: pedaggio autostradale gratuito a Cava de’ Tirreni in alcune fasce orarie

A causa dei problemi alla viabilità causati dalla frana, il pedaggio sarà gratis in alcune fasce orarie

Pubblicato

il

Casello autostradale
Foto di Repertorio

La frana caduta lo scorso 10 febbraio lungo la ex Statale, che collega i comuni di Vietri sul Mare e Salerno, sta creando enormi disagi alla circolazione veicolare. Per questo motivo è stato stipulato un accordo che prevede l’esenzione del pedaggio autostradale presso il casello di Cava de’ Tirreni.

La decisione è arrivata a seguito dell’incontro con il Prefetto dei Sindaci di Cava de’ Tirreni, Vietri sul Mare, e della Costiera Amalfitana, tenutosi nella giornata di ieri. L’accordo tra il Comune di Cava de’ Tirreni (capofila) e Autostrade Meridionali Spa stabilisce che, fino al 26 febbraio prossimo, ci sia l’esenzione del pagamento del pedaggio presso il casello di Cava de’ Tirreni, nei giorni feriali, dalle ore 7 alle ore 10 per i veicoli in direzione sud (Salerno) e dalle ore 16 alle ore 18 per i veicoli provenienti in direzione nord (da Salerno e Vietri sul Mare).

L’accordo prevede una corresponsione da parte dei Comuni di un costo presuntivo di circa 20 mila euro che sarà ripartito tra i Comuni di Salerno, Provincia di Salerno, e i Comuni ci Cava de’ Tirreni, Vietri sul mare e della Costiera Amalfitana in base alla popolazione.

Ringrazio il Prefetto Russo – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – per l’impegno profuso affinché si arrivasse ad un accordo con la società Autostrada in modo da limitare il disagio ai cittadini, augurandoci che al più presto si ripristini la circolazione a via Croce”.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it