Seguici sui social

Sport

Italia-Inghilterra, il nocerino Giuseppe Santoriello ci racconta l’impresa: “A Wembley emozioni uniche”

Da sempre al seguito della Nazionale, ci ha trasmesso le sue emozioni: “Un’impresa unica in un’atmosfera surreale. Per me è importante, una gioia dopo un momento professionalmente difficile”

Pubblicato

il

Giuseppe Santoriello Italia

“Ho vissuto delle emozioni uniche, è stata una gioia magnifica, in particolar modo perché è venuta dopo tanto tempo”. È ancora emozionato, ha la voce tremante, e il cuore che scoppia di passione azzurra, il nocerino Giuseppe Santoriello, quando ci parla di Italia-Inghilterra. Del ‘suo’ Italia-Inghilterra, vissuto in diretta a Wembley, dove la Nazionale di Mancini si è laureata campione d’Europa dopo 53 lunghissimi anni di attesa.

Italia-Inghilterra, Santoriello: “Un’impresa in un’atmosfera surreale”

Una partita fantastica, da raccontare nei libri di storia, che Santoriello ha seguito in prima persona: “Una gioia che ci voleva, dopo tanti anni che la Nazionale non raccoglieva alcun successo. Farlo a Wembley, in casa loro, è stato ancora più bello. Ho vissuto un’atmosfera surreale, mai vista prima. Quando ha segnato l’Inghilterra ci è cascato lo stadio addosso”.

Ma nell’intervallo, serpeggiavano sensazioni positive, e c’era odore di impresa. Le immagini televisive di Giuseppe che esulta hanno invaso il web: “Tra primo e secondo tempo abbiamo captato che tutti avevano paura dell’Italia. Loro non erano sciolti, non avevano la spensieratezza per vincerla. Quando abbiamo segnato noi è venuta fuori tutta la gioia”.

Un campionato europeo, questo, visto come sempre da vicino. Giuseppe è infatti da tanti anni al seguito dell’Italia, nelle gare in casa come in trasferta: “Ho visto tutte le partite, tranne quelle con Austria e Spagna, per via delle restrizioni che allora aveva imposto il governo inglese. Sono sei anni che seguo la Nazionale, dal 2015. La passione è nata con l’avvicinamento ai ragazzi del gruppo di Nocera Superiore, che portavano lo striscione di Enzo Salzano. È stato il primo ad esporre la bandiera con il nome di una città. Da lì è partita l’avventura. Enzo era il fulcro del tifo azzurro e di quello della Nocerina. È un onore portare il suo nome negli stadi”.

Italia-Inghilterra, Santoriello: “Questo successo viene dopo un periodo difficile”

Quest’anno, per la prima volta, i gruppi organizzati non hanno seguito la Nazionale in quanto tali, ma i tifosi si sono recati allo stadio a titolo personale: “Abbiamo deciso di non seguire con gli striscioni per le riduzioni della capienza a causa del Covid. Vorrei fare un appunto: dispiace che quando i tifosi seguono l’Italia mettano le maglie delle loro squadre di club. Non sono d’accordo: ognuno porta dentro di sé la sua squadra, come me con la Nocerina, ma in quel giorno siamo italiani e basta”.

Un sorriso particolare al termine di questa impresa: “Ho capito che avremmo vinto già dalla prima partita con la Turchia. Per me è stato un successo importante, ci credevo tanto. Questa vittoria viene dopo un periodo che a livello lavorativo (Santoriello è il titolare di una struttura ricettiva, ndr) è stato difficile. Credo che potremmo divertirci per tanto tempo con questa squadra, già dai Mondiali”.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it