Seguici sui social

Sport

MotoGP, oggi al via il GP del Qatar: orari tv e info diretta tv e streaming

Alle 19 è in programma la prima gara dell’anno della MotoGP in Qatar. In pole c’è la Ducati del pilota italiano Bagnaia, che in qualifica ha firmato il nuovo record del circuito (1:52.772)

Pubblicato

il

Valentino Rossi

Oggi parte ufficialmente il motomondiale 2021 con la MotoGp che promette grande spettacolo già dalla prima gara in programma sul circuito di ‘Losail’ di Doha in Qatar.

La prima gara del 2021 scatterà alle 19  con Francesco Bagnaia che partirà dalla pole position. Il pilota italiano partirà dalla prima casella dopo aver firmato nelle qualifiche di ieri il nuovo record del circuito. La gara si preannuncia però molto combattuta con almeno sette piloti in corsa per la vittoria. Tra questi ci sono anche i due italiani del Team Yamaha Petronas, con Valentino Rossi 4° in griglia e con Franco Morbidelli 7°.

MotoGp Qatar 2021 in tv e streaming su Sky Sport e Dazn

Il Gran Premio del Qatar 2021 sarà trasmesso in diretta tv su Sky Sport MotoGP (canale 209) ed in diretta streaming su Sky Go e Now TV. Il GP Qatar sarà visibile in diretta streaming anche su DAZN, il servizio in streaming che anche quest’anno trasmette i preliminari di Uefa Europa League, alcune partite di Serie A e tutte le partite della Serie B. Per poter guardare la gara di MotoGp sarà necessario abbonarsi a DAZN, con un abbonamento a 9,99€ al mese che si può disdire quando si vuole senza alcun costo aggiuntivo.

MotoGP, GP Qatar 2021: streaming gratis e in chiaro su Tv8

La gara di MotoGp del Qatar 2021 sarà disponibile anche in chiaro su Tv8 ma solo in differita, a partire dalle 23:00. Il Gp sarà disponibile anche in streaming gratis sul sito ufficiale del canale Tv8.

La griglia di partenza del GP del Qatar 2021:

1. Francesco BAGNAIA 1:52.772

2. Fabio QUARTARARO 1:53.038

3. Maverick VINALES 1:53.088

4. Valentino ROSSI 1:53.114

5. Jack MILLER 1:53.215

6. Johann ZARCO 1:53.286

7. Franco MORBIDELLI 1:53.313

8. Aleix ESPARGARO 1:53.315

9. Alex RINS 1:53.490

10. Joan MIR 1:53.682

11. Takaaki NAKAGAMI 1:53.721

12. Pol ESPARGARO 1:53.930

13. Enea BASTIANINI 1:53.733

14. Jorge MARTIN 1:53.840

15. Miguel OLIVEIRA 1:53.915

16. Alex MARQUEZ 1:53.958

17. Stefan BRADL 1:53.995

18. Luca MARINI 1:54.122

19. Brad BINDER 1:54.240

20. Danilo PETRUCCI 1:54.443

21. Iker LECUONA 1:54.627

22. Lorenzo SAVADORI 1:55.183

La pista di “Losail” esalta a pieno le caratteristiche della Ducati e lo conferma l’ottima prova di Bagnaia in qualifica. Le buone notizie per la scuderia italiana arrivano anche dagli altri piloti: 5° Miller davanti a Zarco, i due completano la seconda fila aperta dalla Petronas di Rossi. Bene anche le Yamaha con Quartararo e Vinales alle spalle di Bagnaia. Morbidelli 6°, precede l’Aprilia di Espargaró. Male invece le Honda con la migliore in griglia che occupa l’11esimo posto con Nakagami, 11°, preceduto dalla Suzuki di Mir.

MotoGp Qatar 2021, Bagnaia: “Sarà una gara molto equilibrata”

Il favorito numero uno di giornata è Bagnaia che partirà dalla pole position. Il pilota della Ducati ha sottolineato l’importanza di fare una gara intelligente, soprattutto nei primi giri: “Siamo otto-nove a poter lottare per le prime posizioni, almeno all’inizio. Dobbiamo essere intelligenti nella prima parte della gara e cercare di non far degradare troppo le gomme, altrimenti non si potrà tenere un buon passo per tutta la gara. Con la Yamaha sarà grande equilibrio“.

Un gran modo di iniziare la stagione con la mia nuova squadra – ha commentato così il quarto posto in griglia Valentino Rossi in conferenza stampa -. Con il secondo set di gomme ero davvero a mio agio sulla moto, avevo un buon grip. Il giro è stato bello,sono stato in grado di spingere forte senza fare errori. Alla fine il tempo sul giro è stato buono. Sfortunatamente non è stato abbastanza per la prima fila ma non siamo lontani e iniziare dalla quarta posizione sarà importante per la gara di domani”.

Anche se i pronostici non lo davano tra i favoriti per la Top Five, Rossi c’ha creduto fino in fondo e questa mentalità lo ha ripagato: “In questi ultimi anni – ha proseguito – ho imparato che nella MotoGP di adesso può succedere di tutto da un turno all’altro quindi non bisogna mai mollare. Oggi ho sofferto un po’, lo sapevo perchè abbiamo usato delle gomme molto finite con tanti giri e di passo non ero fantastico. Rispetto a ieri abbiamo fatto delle modifiche che non mi piacevano tanto. Quando ho iniziato le qualifiche, però, la moto era meglio e quindi con il secondo set di gomme sono stato veloce, avevo un buon grip e quindi c’ho creduto”.

Tre Ducati e quattro Yamaha nei primi sette posti, inevitabile pensare che oggi sarà una battaglia tra moto rosse e blu, anche se nessuno deve sottovalutare la Suzuki (ma il campione del mondo Joan Mir, 10° dietro al compagno Alex Rins, appare provato come chi ha prrso un pugno in faccia e si trova subito alle corde), battuta in qualifica anche da un’ottima Aprilia terza moto (Aleix Espargaro 8°).

Nato a Salerno ma vive da ormai 15 anni a Milano. Social Media e webmaster, ha deciso di iniziare questa nuova esperienza con il portale Zetanews.it.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!