Seguici sui social

Musica

Musica, è morto Charlie Watts: il batterista dei Rolling Stones aveva 80 anni

Il leggendario musicista si è spento quest’oggi a Londra

Pubblicato

il

Charlie Watts
foto: Wikimedia Commons

Il mondo della musica è in lutto. È morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones. Il musicista si è spento oggi all’età di 80 anni. Storico personaggio di una delle band più importanti di tutti i tempi, era un leggendario protagonista del rock. Scopriamo di più su chi era, attraverso la sua biografia, e informazioni sul suo stato di salute e la sua malattia, nonché su alcuni tratti della sua vita privata come sua moglie e il suo patrimonio.

Chi era il batterista dei Rolling Stones: la sua biografia, la sua malattia e la sua carriera

Charlie Watts nasce a Londra il 2 giugno 1941. Si è spento, infatti, all’età di ottanta anni. Se si parla di grandi batteristi rock il pensiero corre subito a lui, uno dei protagonisti di quella che è senza dubbio una delle più importanti band di tutti i tempi. Watts visse sempre nella zona nord di Londra.

Nel 1956 la famiglia si trasferì al 23 di Pilgrims Way, nel vicino quartiere Wembley, dove il piccolo Charles conobbe il vicino di casa Dave Green. Fu quest’ultimo a trasmettere a Charlie Watts la passione per il rock and roll, e per estensione per la batteria. Tuttavia, il giovanissimo comincerà a interessarsi alle percussioni soltanto qualche anno più tardi.

Charlie Watts è stato l’ultimo tra i componenti originari dei Rolling Stones ad unirsi alla band. Inizialmente egli si fece le ossa nel fervidissimo ambiente blues della Londra dei primi anni sessanta; successivamente, si appassionerà a DJ Fontana, batterista di Elvis, ed Earl Phillips, batterista blues di Chicago.

Nel 2004 gli fu diagnosticato un cancro alla gola, dal quale riuscì a guarire. Una malattia che Charlie Watts ha combattuto, e che ha sconfitto. Tuttavia, il batterista aveva dovuto annunciare la rinuncia all’ultimo tour degli Stones nei giorni scorsi a causa di un peggioramento delle sue condizioni di salute. Watts, infatti, era stato di recente operato al cuore, e il ritiro gli era stato consigliato dagli stessi medici.

Charlie Watts, la particolare tecnica che ha sviluppato

Charlie Watts è stato senza dubbio uno dei batteristi con la migliore tecnica di sempre. Molto probabilmente, il batterista dei Rolling Stones, nel corso degli anni, ha abbandonato la sensazione swing della registrazione originale delle sue canzoni per uno stile più rock. Intanto, ecco un video che mostra le sue principali tecniche.

Charlie Watts vita privata: news sulla moglie e sul patrimonio

Charlie Watts era sposato con Shirley Ann Shepherd, grande amore della sua vita. La coppia ha avuto una figlia, Seraphina. Entrambe hanno assistito il batterista dei Rolling Stones negli ultimi suoi giorni, in ospedale a Londra. Un amore, quello tra il musicista e Shepherd, contrassegnato da grande fedeltà, dal momento che Watts non tradì mai la sua consorte, nonostante i numerosi tentativi di seduzione, soprattutto da parte delle groupies.

Non conosciamo con esattezza il patrimonio di Watts, ma sappiamo che la band dei Rolling Stones, al momento, guadagnerebbe circa 50 milioni di dollari all’anno.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it