Seguici sui social

Calcio

Cori razzisti, Salvini sul Napoli: “Fa male a fermarsi”

Il ministro dell’Interno: “Dire stop sarebbe come lasciare il calcio in mano a pochi violenti. I teppisti di Roma? Farò in modo che non mettano piede negli stadi, ma in galera”

Pubblicato

il

Leadere della Lega Salvini
Foto: italiachiamaitalia.it

Il Napoli fa male se si ferma per i cori razzisti“. Questo il messaggio lanciato dal vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini sulla questione che sta tenendo banco nelle cronache nazionali, sportive e non, nelle ultime settimane.

Napoli, Salvini: “Dire ‘stop’ sarebbe lasciare il calcio in mano a pochi violenti

Il ministro dell’Interno commenta così: “Non fa bene a fermarsi, perché lascia uno sport bello come il calcio in mano a pochi violenti e pochi deficienti. Cosa dovrebbe fare il pubblico? Fa bene un campione come Seedorf a dire che se c’è un coro sbagliato, se ci sono fischi contro un bianco, un nero, un giallo o un verde, la risposta non deve essere la chiusura ma devono essere gli applausi del 99% dei tifosi perbene. Riguardo invece ai teppisti che hanno fatto casino l’altra sera a Roma, farò tutto il possibile perché non mettano più piede in uno stadio, ma mettano piede in galera“.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e aspirante giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, attualmente studia Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

I più letti