Seguici sui social

Cronaca

Ecotassa Auto 2019, come funziona? Elenco di chi la deve pagare

Tutte le info sul provvedimento che scatterà domani: ecco chi ne sarà oggetto e quali saranno i parametri

Pubblicato

il

Smog delle auto
Copyright: imago/blickwinkel

Un nuovo incubo tormenta gli italiani: l’ecotassa sulle auto. Da domani, 1 marzo 2019, ci sarà una nuova tassa per favorire le auto ecologiche e quelle che producono meno inquinamento. Provvedimenti come questo e come l’ecobonus serviranno infatti a regolare le emissioni di CO2. Come funziona? Chi la deve pagare? Ecco l’elenco delle auto e una rapida guida su come si paga la nuova ecotassa.

Ecotassa auto 2019: come funziona? Ecco come si deve pagare

Spieghiamo nel dettaglio cos’è la nuova tassa che lo Stato italiano applicherà a una certa tipologia di veicoli, secondo una nuova normativa in materia. Va subito detta una cosa: si tratta di un provvedimento piuttosto ‘pesante’. La legge, infatti, prevede che l’importo da pagare possa ammontare anche a 2500 euro.

Come funziona questa ecotassa? Si tratta di una misura che si basa sul rapporto tra i grammi di anidride carbonica emessi dall’automobile per ogni chilometro da essa percorso.

Chi supera una determinata quantità di emissioni di CO2, dovrà corrispondere una cifra dipendente dal numero di grammi emessi per chilometro. Si tratta di un importo, questo, che andrà pagato solo all’atto di immatricolazione del veicolo, e dunque dovrà essere corrisposto una sola volta.

Elenco auto ecotassa: ecco chi la deve pagare

Dunque, chi deve pagare l’ecotassa sulle auto del 2019? I veicoli destinatari del provvedimento sono solo e unicamente i quelli immatricolati dal 1 marzo 2019 al 31 dicembre 2021. Questi gli importi da corrispondere in base ai g/km di CO2 emessi.

  • Per emissioni comprese tra 161-175 g/km, l’ecotassa sarà di 1100 euro.
  • Per emissioni comprese tra 176-200 g/km, l’ecotassa sarà di 1600 euro.
  • Per emissioni comprese tra 201-250 g/km, l’ecotassa sarà di 2000 euro.
  • Per emissioni superiori a 250 g/km, l’ecotassa sarà di 2500 euro.

L’importo da versare verrà stabilito secondo quanto indicato dal libretto di circolazione, e sarà quello rilevato secondo il ciclo NEDC. Questi alcuni dei modelli che saranno soggetti alla ecotassa:

  • Alfa Romeo Giulietta;
  • Fiat Tipo Station Wagon Lounge;
  • Fiat Doblò;
  • Fiat 500L Cross Cross
  • Fiat 500X Cross Cross;
  • Ford Focus;
  • Ford Kuga;
  • Ford Mondeo;
  • Honda Cr-V;
  • Hyundai I30;
  • Hyundai Tucson;
  • Kia Sportage;
  • Opel Mokka;
  • Opel Zafira;
  • Opel Corsa Coupé;
  • Renault Koleos;
  • Renault Espace;
  • BMW X3;
  • BMW X4;
  • BMW X5;
  • BMW X7;
  • Mercedes-Benz Classe B;
  • Mercedes-Benz Classe C;
  • Mercedes-Benz GLA.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e aspirante giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

I più letti