Seguici sui social

Tecnologia

Ordine Visualizzazioni Storie Instagram 2019: come funziona l’algoritmo?

Pubblicato

il

Una domanda che frulla nella mente di tantissimi appassionati di social network e degli amanti della comunicazione. In che ordine appaiono le visualizzazioni delle storie Instagram? E, dunque, come funziona l’algoritmo che regola questi meccanismi?

Ordine Storie Instagram 2019: come funziona l’algoritmo?

Se in molti hanno posto delle questioni riguardanti questo argomento, è bene innanzitutto smitizzare le più frequenti risposte che cercano di spiegare il funzionamento dell’algoritmo che regola l’ordine delle visualizzazioni delle storie su Instagram dal punto di vista delle storie altrui.

Il fatto che la storia di una persona appaia prima di altre, non vuol dire che questa persona guarda più frequentemente le nostre storie, come in molti vogliono far credere. Anzi, si tratta dell’esatto opposto: chi appare per primo nell’ordine del nostro feed di Instagram (in parole più povere, la nostra ‘bacheca’), è proprio colui il quale viene maggiormente ‘spiato’ da noi.

Interazione. Nonostante il social network non abbia mai dato una spiegazione ufficiale a riguardo, sembra essere questa la parola chiave che spiega l’algoritmo, almeno stando agli aggiornamenti fino ad agosto 2019. I profili di cui ci appaiono per prime le storie sono quelle con le quali interagiamo di più, dunque coloro alle quali forniamo un maggiore engagement.

L’algoritmo di Instagram, infatti, riconosce gli utenti con i quali noi interagiamo in maniera regolare e frequente: quelle alle cui foto mettiamo più ‘love’ (o ‘like’, alla facebookiana maniera), commenti, e i profili che visualizziamo di più.

Inoltre, potrebbero entrare in gioco fattori come la nostra reattività nella visualizzazione di una nuova storia, il numero di messaggi in direct che ci si scambia, il tempo di visualizzazione della storia, e una generale interazione tra profili.

Ordine Visualizzazioni Storie Instagram: in che ordine appaiono sotto le 50 views

Un discorso per certi versi diverso è per le visualizzazioni delle nostre storie Instagram. In che ordine ci appaiono gli utenti che ci guardano le storie? In questo caso un fattore fondamentale è il numero di visualizzazioni che sta avendo la nostra storia, che ci fornisce una sorta di spartiacque.

Questo è rappresentato dalle cinquanta views: quando una storia non ha raggiunto ancora questo numero di visualizzazioni, infatti, le persone che l’hanno vista vengono mostrate da Instagram in ordine cronologico e inverso. Questo vuol dire che il primo profilo che ci compare nell’ordine è è quello che ha riprodotto la Storia per ultimo. Il primo che ha guardato, invece, scende sempre più in fondo alla lista.

Nonostante possiamo ragionevolmente fissare questo ‘paletto’, non esistono neppure in questo caso delle spiegazioni ufficiali. Tuttavia, queste analisi sono frutto di studi di specialisti dei social network.

Visualizzazioni Storie Instagram over 50 views: quale può essere il significato?

Ma qual è l’ordine delle visualizzazioni delle storie di Instagram sopra le 50 views? In questo caso sembra che non vi sia un ordine cronologico e inverso.

Il funzionamento dell’algoritmo, qui, sembra ricalcare quello dell’ordine delle storie Instagram altrui: pare infatti che in cima ci vadano i profili con i quali si ha un maggior numero di interazioni, parametro che abbiamo già specificato in precedenza.

Inoltre, al numero di interazioni si affiancano parametri come il numero di visite al vostro profilo, ma anche il fatto che un utente sia o meno collegato a Facebook: in questo caso, se voi e i vostri

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Facebook

I più letti