Seguici sui social

Cronaca

L’Università di Salerno è quarta in Italia e prima al Centro-Sud

Un risultato di grandissimo spessore quello ottenuto dall’ateneo campano, che si conferma eccellenza nazionale e punto di riferimento per il Meridione e non solo

Pubblicato

il

Università di Salerno
Foto: Radiobussola.it

Un altro prestigioso traguardo raggiunto da un ateneo emergente, balzato agli onori della cronaca appena qualche anno fa. L’Università di Salerno è il quarto ateneo italiano e il primo del Centro-Sud tra i giovani atenei italiani, ovvero quelli che hanno meno di 50 anni di attività.

Lo comunica la classifica “Times Higher Education World University Rankings 2018”, la più importante pubblicazione internazionale che valuta ogni anno le prestazioni delle università mondiali. Si tratta del secondo anno in cui l’ateneo campano è presente nella graduatoria.

Università di Salerno, un risultato prestigioso per un ateneo di riferimento

Un risultato di grandissimo successo, come spiega il rettore Aurelio Tommasetti, decisamente soddisfatto per il traguardo: “Siamo nella prima metà dell’elenco, al 69° posto, con due posizioni in più rispetto allo scorso anno. Una soddisfazione enorme se consideriamo che chi ci precede in graduatoria sono tutti atenei privati o specializzati. Sono risultati che ci inorgogliscono e ci motivano, e che confermano quanto di buono stiamo facendo per far crescere questa università“.

Ormai un punto di riferimento per tutti coloro i quali vogliano frequentare l’università al Sud, Salerno è indubbiamente in crescita esponenziale. C’è ancora tanto da migliorare, è vero, ma il campus di Fisciano e quello di Baronissi, a quanto pare, non hanno niente da invidiare ad università storicamente più datate e più prestigiose.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e aspirante giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, attualmente studia Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

I più letti