Seguici sui social

Cronaca

Conte: “Multe da 400 a 3000 euro. Restrizioni fino al 31 luglio? Falso!”

Il premier dopo il Consiglio dei Ministri di oggi: “Fino a quella data solo lo stato di emergenza, le restrizioni contiamo di eliminarle quanto prima. Trarremo insegnamento da questo periodo”

Pubblicato

il

Giuseppe Conte
ANSA/ALESSANDRO DI MEO
';

Conferenza stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte dopo il Consiglio dei Ministri che si è tenuto nel corso del pomeriggio di oggi. Il premier ha annunciato i punti sui quali si è discusso e i provvedimenti che verranno presi con un nuovo decreto legge.

Le disposizioni riguardano innanzitutto “la disciplina dei provvedimenti che stiamo adottando in questa fase di emergenza. Abbiamo regolamentato più puntualmente il rapporto tra l’attività del Governo e il Parlamento, ma anche tra il Governo e le Regioni”.

Sanzioni più dure per chi non rispetta le disposizioni normative: “Abbiamo previsto l’introduzione di multe da 400 euro a 3000 euro. Alla sanzione prevista della contravvenzione si sostituisce questa multa”.

Conte: “Fino al 31 luglio solo lo stato d’emergenza. Contiamo di eliminare restrizioni quanto prima”

Un chiarimento doveroso rispetto a “una bozza, una versione già superata, tra l’altro, di un decreto legge, che ha avuto indebita diffusione, diceva che avremmo prorogato l’emergenza fino al 31 luglio. Questo è completamente falso. Il 31 gennaio abbiamo dichiarato lo stato di emergenza, che dura sei mesi, appunto fino al 31 luglio. Ma ciò non vuol dire che le misure restrittive varranno fino al 31 luglio; fino a quella data vale solo lo stato d’emergenza. Siamo fiduciosi e desiderosi di tornare anzi alle nostre abitudini di vita quanto prima possibile.

Tempo anche di un ringraziamento agli italiani e alle forze dell’ordine: “Questa prova durissima che stiamo affrontando ci renderà migliori. Ognuno di noi sta riflettendo sulla propria vita e sulla propria scala di valori. Dobbiamo fare delle riflessioni che normalmente non facciamo perché presi dal tran tran frenetico. Ne trarremo il giusto insegnamento. Tutti insieme, ciascuno per la propria parte, dobbiamo fare il possibile per vincere l’emergenza e per rialzarci quanto prima. La stragrande maggioranza dei cittadini si sta conformando a queste nuove regole. Ringrazio le forze dell’ordine che stanno facendo il loro lavoro. Sono contento”.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it